FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Effettuata a Fermo la prima donazione nelle Marche di vena safena da vivente

Tre donne del fermano protagoniste del gesto di generosità e sensibilità verso altri pazienti bisognosi

436 Letture
commenti
Progetto donazione vena safena presso ospedale Murri di Fermo

Il giorno 24 ottobre 2019 nell’ospedale di Fermo è stata effettuata, per la prima volta nelle Marche, la donazione di vena safena da vivente.

Progetto nato in stretto rapporto tra la Chirurgia Vascolare – Dr. Minnucci in primis, il Direttore della Chirurgia Generale Dr. Guerriero, il Coordinatore Ospedaliero per i prelievi di organo a scopo di Trapianto Dr. Viozzi, il Direttore Anestesia e Rianimazione Dr.ssa Cola e la Fondazione Banca dei Tessuti di Treviso. Fondamentale l’entusiasmo e la professionalità del gruppo di Lavoro della SO coordinato dalla Dott.ssa Fiore per la parte anestesiologica e dal Dr. Angeloni per la parte infermieristica.

Se ne dà notizia solo dopo qualche giorno perché è stato necessario attendere il riscontro da Treviso che ha ricevuto, valutato e processato i tessuti, giudicandoli idonei a scopo di trapianto e ricerca.

Si ringraziano le donatrici (tre donne del fermano). La loro generosità, ha reso disponibili tessuti che altrimenti sarebbero stati semplicemente smaltiti, dando una speranza a pazienti in forte necessità.

Il territorio fermano si attesta ancora una volta, ai primi posti per sensibilità nei confronti di chi ha bisogno.
Chi può donare? Sono eligibili per la donazione i pazienti sottoposti a safenectomia che hanno meno di 70 anni e rispondono a specifici criteri.

Dott.ssa Luisanna Cola
Direttore UOC Anestesia e Rianimazione
AV4 Fermo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!