FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Europei di calcio femminili e maschili: diversi marchigiani protagonisti

Europei maschili: tante aspettative sull'Italia del testimonial Roberto Mancini. Jesina sforna talenti: Marche centro calcistico femminile

932 Letture
commenti
Bandiera Italia - Pixabay.com

Il CT Mancini non rappresenterà soltanto la regione in qualità di allenatore ai prossimi europei, bensì anche come testimonial della regione Marche.

Ma il Mancio non è il solo marchigiano che potrebbe andare a un Europeo, ci sono infatti anche i due centrocampisti Stefano Sensi e Giacomo Bonaventura e l’esterno mancino tutto sprint e accelerazioni Riccardo Orsolini in lizza per un posto all’EURO 2020. Nella nazionale femminile invece potrebbero esordire diverse calciatrici marchigiane attualmente in Serie A per volare in Inghilterra agli europei 2022. 

Europei maschili: tante aspettative sull’Italia del testimonial Roberto Mancini

Pallone calcio Italia - Pixabay.comNon c’è che dire: ciò che il gruppo e lo staff azzurro hanno fatto dal 2018 a oggi è quasi irripetibile e proietta meritatamente gli azzurri tra gli assoluti favoriti ai prossimi campionati europei, come confermano le quote sul sito William Hill. Al tempo, queste aspettative potrebbero rappresentare un peso psicologico non indifferente sui ragazzi di Mancini. Il tecnico nato a Jesi, ex calciatore e allenatore di club di grande successo da poco insignito della carica di testimonial della regione Marche dalla giunta regionale per promuovere il turismo e lo sport fino al 2023, è un uomo deciso e dal carattere forte, ha personalità da vendere e la sua carriera lo dimostra: è stato infatti capace di vincere da calciatore e da allenatore in piazze dove non si gioiva da anni per un successo, fra tutte Sampdoria, Fiorentina e Inter. I dubbi non sono sulla solidità del carattere del CT, bensì che la pressione e il fatto di giocare in casa possano frapporti fra l’Italia e quello che effettivamente la nazionale vale, cioè molto. L’occasione per dimostrare ancora una volta di essere un vincente per Mancini si chiama Euro 2020, ha il colore azzurro dell’Italia e lo sfondo dello Stadio Olimpico, dove almeno per le tre partite del girone appunto l’Italia disputerà i propri incontri contro Turchia, Svizzera e Galles. Alla spedizione per l’europeo, oltre al tecnico tecnico jesino, potrebbero aggiungersi anche altri due rappresentanti delle marche: i calciatori Orsolini e Stefano Sensi.

La Jesina sforna talenti: le Marche centro calcistico femminile importante

C’è curiosità e attesa anche per vedere la nazionale di calcio femminile impegnata agli europei in Inghilterra nel 2022. L’ultima apparizione internazionale dei colori azzurri femminile risale all’estate del 2019 con il Mondiale di Francia vinto dagli Stati Uniti, a cui la nostra nazionale ha partecipato con coraggio qualità e organizzazione, uscendo contro un’Olanda più squadra da tutti i punti di vista. E chissà se la carovana di calciatrici marchigiane che militano in Serie A avrà una chance di far parte della spedizione inglese dell’europeo femminile di calcio del 2022. Certo è che le Marche a livello di calcio femminile sono una vera e propria realtà: oltre all’esperta Raffaella Manierisono con oltre 65 presenze in nazionale, sono sette le calciatrici marchigiane che militano in Serie A. L’ossatura della nazionale di Milena Bertolini è conosciuta, e difficilmente il CT si adopererà a fare grandi stravolgimenti tecnici e di gerarchie. Una cosa è certa però, la nazionale italiana può attingere dalle risorse marchigiane, e in particolar modo la Jesina si sta mettendo in luce dimostrando una grande capacità di produrre talenti: calciatrici affidabili, che sanno stare in campo e interpretare diversi moduli, e soprattutto di qualità.

Insomma la presenza della regione marchigiana in nazionale c’è ed è anche abbastanza forte. In una, quella maschile, Roberto Mancini da Jesi ha iniziato un progetto di qualità e organizzazione che resterà in ogni caso eredità del movimento nazionale; per ciò che concerne il panorama femminile, proprio nella città di nascita del CT Mancini, si sfornano calciatrici di alto livello che potrebbero convincere la Bertolini a partecipare all’europeo del 2022.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!