FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Interrogata dai Carabinieri l’ex-compagna del giovane trovato morto a Porto Sant’Elpidio

Secondo gli inquirenti, Mihaita Radu sarebbe stato accoltellato tredici volte prima di essere trasportato dov'è stato scoperto il suo cadavere

3.361 Letture
commenti
auto dei Carabinieri, gazzella, 112

Continuano a Porto Sant’Elpidio le indagini delle forze dell’ordine sul brutale omicidio di Mihaita Radu, il giovane di origini romene trovato morto alla periferia della città nelle prime ore di lunedì 17 febbraio. 

Secondo i Carabinieri Radu, 31enne impiegato presso uno scatolificio situato in frazione Castellano, sarebbe stato accoltellato ben tredici volte in un luogo diverso da quello dov’è stato rinvenuto il suo cadavere, venendovi successivamente trasportato in piena notte.

Mentre proseguono sia la raccolta di testimonianze di suoi conoscenti sia le analisi riguardanti i reperti raccolti sul luogo del ritrovamento del corpo, i Carabinieri hanno interrogato per diverse ore l’ex-partner del 31enne, con cui quest’ultimo aveva un figlio: la coppia si era infatti separata nell’estate scorsa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!