FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Caporalato in un’azienda del Fermano, oltre 50 i lavoratori sfruttati

Decisive le indagini della Guardia di Finanza

392 Letture
commenti
Caporalato nel Fermano

La Guardia di Finanza di Fermo, mediante l’operazione chiamata “Tempi supplementari“, ha portato alla luce una grave situazione di caporalato in un’azienda del territorio operante nel settore agroalimentare.

Tutto è nato dalla denuncia presentata da un ex-dipendente dell’attività, il quale era stato licenziato per essersi recato al pronto soccorso dopo essersi ferito gravemente sul posto di lavoro. Una volta raccolta la sua testimonianza e quelle di alcuni suoi colleghi, le forze dell’ordine hanno deciso di effettuare ulteriori indagini.

Le Fiamme Gialle hanno così scoperto come i lavoratori dell’azienda, nonostante avessero contratti per 4/5 ore di lavoro al giorno, fossero in realtà impiegati fino a 12 ore, con mezz’ora di pausa pranzo e senza la possibilità di chiedere ferie o di assentarsi per motivi personali. In totale, sarebbero oltre 50 i lavoratori – per la maggior parte stranieri – vittime di sfruttamento.

Nel corso della perquisizione condotta sul posto, sono stati raccolti diversi documenti che attestano la discrepanza tra quanto scritto sui contratti e la realtà dei fatti. Presenti anche Vigili del Fuoco e personale dell’Asur. Proseguono le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Fermo, al fine di ricostruire il quadro complessivo della situazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!