FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Devastata la sede di Fermo di Fratelli d’Italia, in corso le indagini della Polizia

Il raid è stato messo a segno nella notte tra lunedì 7 e martedì 8 febbraio

1.532 Letture
commenti
Raid nella sede fermana di Fratelli d'Italia

Raid nella sede fermana di Fratelli d’Italia nella notte tra lunedì 7 e martedì 8 febbraio: ignoti si sono infatti introdotti nei locali situati in via Recanati, mettendo a soqquadro arredi e manifesti.

Ad accorgersi per primo dell’intrusione è stato il segretario provinciale del partito, Andrea Balestrieri, che dopo essersi reso conto dell’accaduto ha immediatamente segnalato il fatto alle forze dell’ordine. Nelle ricerche dei responsabili è stata coinvolta anche la Polizia Scientifica, presente sul posto per i rilievi tesi a individuare i colpevoli: a tal proposito sono state passate al setaccio anche le riprese effettuate dalle telecamere presenti in zona.

Questo il commento del consigliere del gruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Andrea Putzu, e del coordinatore provinciale Fdi Andrea Balestrieri:

“Un atto di inciviltà, di teppismo e squadrismo verso chi non accetta alcuna forma di dialogo, motivato soltanto dall’odio politico, contrario ai principi della democrazia. Abbiamo subito interessato le forze dell’ordine che siamo certi faranno piena luce su quanto avvenuto. Certo è che questo attacco è avvenuto proprio a pochi giorni dalla commemorazione del Giorno del Ricordo delle Foibe, che abbiamo organizzato insieme ai ragazzi di Gioventù Nazionale, per il 12 febbraio, prevista proprio all’interno della sede che è stata devastata. E infatti non ci sembra un caso che siano stati strappati anche i manifesti dell’iniziativa, che ricordavano la tragedia delle Foibe. Un’intimidazione che certamente non ci fermerà. Anzi, ci spinge a continuare nella nostra attività politica fieri e coerenti, con le nostre idee che portiamo avanti senza temere nulla. Quale altra motivazione può esistere di fronte ad un atto così becero, se non l’odio politico e l’atteggiamento antidemocratico che hanno spinto qualcuno a mettere a soqquadro la nostra sede provinciale. Fratelli d’Italia è una forza politica composta da donne e uomini con la schiena dritta, democratici e aperti al dialogo con chiunque, rispettosi di chi ha un’idea diversa dalla propria. Ma che certamente non fanno passi indietro verso chi, al contrario, predica bene e razzola male. Ringraziamo tutti coloro che in queste ore ci stanno esprimendo la loro solidarietà”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!