FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Gestione dei terreni agricoli, controlli a raffica a Sant’Elpidio a Mare

Una quindicina i proprietari terrieri multati dalla Polizia Locale

1.790 Letture
commenti
terreno agricolo, campo, coltivazione, campagna

La Polizia Locale è impegnata, tra le altre cose, anche nella continua sollecitazione al rispetto delle norme inserite nel Regolamento di Polizia Rurale di cui il Consiglio Comunale ha deciso a suo tempo di doversi dotare. Uno strumento necessario, questo, per salvaguardare l’ambiente a partire da comportamenti corretti in fatto di gestione dei terreni agricoli.

È costante, in quest’ottica, la quotidiana azione, da parte delle forze dell’ordine competenti, volta al rispetto delle norme inserite in tale regolamento e, nel caso di non ottemperanza dopo i reiterati inviti a provvedere, l’ultimo passaggio è quello delle sanzioni a fronte di comportamenti scorretti.

Nei giorni scorsi, dopo diverse sollecitazioni a seguito dell’approvazione del Regolamento, una quindicina di proprietari terrieri sono stati multati per l’inosservanza delle regole di regimentazione delle acque e delle distanze delle coltivazioni dalla strada. Si tratta di provvedimenti che mirano alla tutela del territorio e che inevitabilmente riguardano i privati che hanno l’onere di gestire al meglio il proprio terreno seguendo regole precise.

“Il nostro Consiglio Comunale ha ritenuto di dover dotare l’ente di un Regolamento di Polizia Rurale che va rispettato – dice l’Assessore competente Norberto Clementi – e che ci permette di dare vita ad azioni concrete per la tutela del territorio e per prevenire situazioni come quelle che, purtroppo, più volte si sono presentate sotto ai nostri occhi anche in epoca non lontana. Non si tratta, ovviamente, della volontà di voler multare i cittadini per il semplice gusto di farlo ma perché se non si rispettano le regole (dopo continui inviti e sollecitazioni a comportarsi in modo corretto) poi, con le piogge che si possono verificare proprio come avvenuto di recente, la situazione può degenerare. Il Regolamento di Polizia Rurale è un tassello delle varie azioni messe in campo avendo come unico obiettivo quello della difesa del territorio e della prevenzione di danneggiamenti in caso di copiose piogge. Ringrazio la Polizia Locale per l’attento servizio di sollecitazione fatto nei confronti dei proprietari terrieri tenendo anche conto che il nostro territorio è molto esteso e decentrato”.

“L’intero Consiglio Comunale ha condiviso e sostenuto, a suo tempo, la necessità di regolamentare al meglio i comportamenti che vanno tenuti nel mantenere i propri terreni sia sul fronte della regimentazione delle acque che per tanti altri aspetti che sono legati alla vita di campagna – aggiunge il Sindaco – e l’attività della Polizia Locale mira ad invitare i proprietari terrieri a comportarsi in modo corrette per attuare la massima tutela ambientale su questo fronte. La sanzione scatta nel momento in cui i reiterati inviti cadono nel nulla”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!