FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Il Comune di Sant’Elpidio a Mare partecipa al bando “Sport nei parchi”

Il sindaco Terrenzi: "L'obiettivo è quello di promuovere nuovi modelli di pratica sportiva all‘aperto"

sport, attività sportive

Il Comune di Sant’Elpidio a Mare partecipa al bando “Sport nei parchi”. Il Progetto, nato dalla collaborazione tra Sport e Salute e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), ha come obiettivo la promozione di nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto, sia in autonomia che attraverso le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche operanti sul territorio, e la realizzazione di sinergie di scopo tra le stesse ASD/SSD e i Comuni – che vadano oltre il periodo di emergenza dovuta alla pandemia in corso – per l’utilizzo di aree verdi comunali.

Per l’edizione 2020/2021 si prevede l’avvio di una fase di sperimentazione con due distinte linee di intervento. La prima prevede il finanziamento in favore dei Comuni che intendono effettuare interventi volti a dotare le aree verdi cittadine di strutture fisse per lo svolgimento di attività sportiva a corpo libero all’aperto, ovvero per riqualificare le aree nelle quali sono già presenti attrezzature sportive. La seconda prevede l’identificazione di aree verdi nei parchi cittadini da destinare ad “Urban sport activity e weekend”: l’obiettivo è quello di promuovere la pratica sportiva, attraverso risorse rese disponibili da Sport e Salute, organizzata all’aperto tramite la creazione nei parchi cittadini di aree non attrezzate messe a disposizione dai Comuni e gestite da ASD/SSD operanti sul territorio e dove le stesse potranno svolgere la propria attività, garantendo al contempo un servizio gratuito in favore della comunità nei fine settimana.

“Il progetto Sport nei parchi – dice il Sindaco, Alessio Terrenzi – rientra pienamente nelle misure di attuazione delle Politiche che l’Amministrazione Comunale intende attuare per valorizzare lo sport come strumento di promozione del benessere psicofisico dei cittadini, favorendo la creazione di occasioni di pratica sportiva in luoghi e spazi pubblici. L‘obiettivo è quello di promuovere nuovi modelli di pratica sportiva all‘aperto, sia in autonomia che attraverso le Associazioni e Società sportive dilettantistiche operanti sul territorio che vadano anche oltre il periodo di emergenza in seguito alla quale i cittadini hanno riscoperto l’importanza degli spazi all’aria aperta che si sono trasformati in un oasi di pace in un mondo improvvisamente cambiato”.

Per quanto riguarda la prima linea d’intervento l’area individuata è quella del giardino di Piazzale Europa. L’intervento prevede la realizzazione di un’area verde attrezzata con attrezzature fisse per lo svolgimento di attività sportiva a corpo libero. Le attrezzature saranno posizionate direttamente sul terreno, in un’area limitrofa all’attrezzatura per Calisthenics già presente.

Per quanto riguarda la seconda linea d’intervento le aree selezionate per la redazione del progetto sono quella limitrofa al Parco Astronomico di Castellano un’area verde a Bivio Cascinare. Entrambe completamente pianeggianti, delimitate da siepi e prive di barriere architettoniche, si trovano in una zona baricentrica a 4 macro aree: Cascinare, Casette d’Ete, e porzioni dei Comuni di Porto Sant’Elpidio e Civitanova Marche, e sono facilmente raggiungibili sia con percorsi ciclopedonali che con percorsi stradali.

“La scelta delle aree – precisa l’Assessore allo Sport Alessio Pignotti – è vincolata ai paletti imposti dal bando e ciò ha dato corso ad una selezione naturale in partenza delle aree disponibili nel nostro territorio. Si era pensato all’area del giardino di Cascinare ma purtroppo, non essendo ancora di proprietà del comune alla data del bando, non è stato possibile prenderlo in considerazione. In ogni caso, gli uffici sono al lavoro per perfezionare la procedura di acquisizione dell’area e c’è un tecnico che è al lavoro per uno studio di fattibilità e progettazione della stessa. Intanto, la pulizia dell’area sarà effettuata entro primavera”.

Dopo il bando di mobilità dolce, dopo Sport e Periferie a cui il comune ha di recente partecipato anche in questo caso è chiara la massima attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale a cogliere tutte le occasioni possibili di finanziamento con i bandi esistenti, in particolare per quanto riguarda il settore sportivo.

“Siamo consapevoli che il numero di domande che arriveranno ad essere accettate sarà minimo a fronte delle tante domande di partecipazione arrivate in risposta al bando – conclude l’Assessore Pignotti – ma non abbiamo voluto perdere questa occasione. Qualora il nostro progetto venisse scelto l’ente dovrà prevedere, con atto separato, il finanziamento della sua parte d’intervento con impegno di spesa che verrà individuato a tempo debito. Ringrazio gli uffici dell’area 3 e 4, dirigenti ed istruttori, che hanno seguito le procedure e restiamo in attesa di conoscere l’esito, confidando nell’accettazione della nostra domanda. Come assessorato allo sport posso fin da subito garantire che, a prescindere dall’esito della partecipazione al bando, è mia intenzione riproporre lo schema proposto dal bando nel nostro piccolo in particolare per quanto riguarda il coinvolgimento delle associazioni sportive del territorio che, attraverso uno specifico bando, possano gestire le aree pubbliche e promuovere l’attività che portano avanti, per farla conoscere alla città e non solo”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!