FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Torna l’appuntamento a Porto Sant’Elpidio con il Salotto della Calzatura

La mostra mercato avrà luogo ogni giovedì sera fino al prossimo 3 settembre in via Battisti, piazza Garibaldi e via Principe Umberto

2.381 Letture
commenti
Locandina dell'edizione 2020 del Salotto della Calzatura

Ritorna a Porto Sant’Elpidio da domani 2 luglio al 3 settembre 2020 tutti i giovedì sera dalle 18 alle 23 il Salotto della Calzatura, la mostra mercato, organizzata dall’Associazione Vivi il Centro, che raccoglie le eccellenze artigiane locali nelle serate del giovedì per le vie del centro della città.

Una tradizione consolidata che esalta l’abilità dei calzaturieri del fermano portata avanti dall’associazione Vivi il Centro. «Anche quest’anno siamo riusciti a riproporre un appuntamento di grande richiamo». Dice la Presidente Anna Pancotto.

«Il numero degli espositori è aumentato e la mostra mercato coprirà via Cesare Battisti, piazza Garibaldi e via Principe Umberto mantenendo sempre alto lo standard di qualità della merce come negli altri anni. Ci siamo impegnati per fare in modo che tutte le norme sulla sicurezza siano rispettate. Quest’anno l’incertezza del Covid ha un po’ rallentato la comunicazione ma sono già in programmazione campagne social per raggiungere più persone possibili anche al di fuori della nostra regione».

Soddisfazione da parte dell’Assessore al Turismo e Commercio Elena Amurri: «Il Salotto della Calzatura non è solo un momento molto atteso dai turisti, è diventato un simbolo dell’estate di Porto Sant’Elpidio ed un importante strumento per far conoscere e valorizzare la bravura dei nostri artigiani calzaturieri. In questo momento economico in cui le aziende hanno affrontato disagi e periodi di inattività è fondamentale incoraggiare gli acquisti e far conoscere i marchi locali. In quest’ottica l’Assessorato al Turismo sta continuando anche il progetto PSE Shopping Tour per un’informazione semplice ed immediata al turista sugli outlet e factory store della città. Ricordo che la brochure può essere richiesta in cartaceo o versione digitale all’ufficio informazioni turistiche».

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!