FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Pedaso fa i conti con i danni visibili e meno visibili delle mareggiate

"Letteralmente scardinato l'impianto elettrico sul litorale: serviranno tempo e oneri. Noi lasciati ad affrontare problemi troppo grandi"

1.552 Letture
commenti
Mareggiata a Pedaso - Foto Sandro Grifi

Il particolare lungomare di Pedaso sferzato dalle intemperie, oltre ad essere sommerso dai detriti spinti da mare e correnti avverse, ha visto abbattersi un problema più subdolo non visibile agli occhi di molti.

Con il maltempo degli ultimi giorni l’impianto elettrico è stato letteralmente scardinato, compromettendo il funzionamento e la sicurezza.
Dopo un primo sopralluogo effettuato con i nostri operai, ripristinare in sicurezza il danno purtroppo richiederà tempo e oneri.

Le previsioni meteo incerte ci hanno costretto a temporeggiare sulla rimozione della ghiaia lungo la passeggiata (un tratto è stato già effettuato dai nostri operai, ma poi sono stati costretti a desistere perchè i mezzi d’opera sono sottodimensionati).

Dopodichè cercheremo di intervenire per il ripristino della pubblica illuminazione.

Su questo punto è nostra premura precisare che nell’appalto per l’efficientamento della pubblica illuminazione è stato già previsto il rifacimento integrale della linea a mare, compresa la sostituzione di tutti i pali con lampade a led. (Questo impianto purtroppo già funzionava male al momento in cui la presente Amministrazione è salita in carica).

Certi della comprensione di tutti ci scusiamo per il disagio creatosi ma il mare spesso detta le condizioni.

Il comune di Pedaso tuttavia non si arrende di certo, e si è già attivato anche per chiedere i danni alla Regione Marche. Riteniamo che ci sia bisogno di una maggiore attenzione e leale collaborazione per le nostre spiagge da parte degli Enti superiori, non si può lasciare un comune così piccolo ad occuparsi da solo di un problema così grande.

da Comune di Pedaso

foto Sandro Grifi, diffusa su Facebook dal Comune di Pedaso

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!