FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Due uomini deceduti: uno sull’A-14 tra Porto Sant’Elpidio e Fermo, uno vicino Capodarco

Automobilista sulla quarantina si è lanciato nel vuoto da cavalcavia; uno sulla sessantina è stato trovato cadavere in auto

2.082 Letture
commenti
Ambulanza, Croce Azzurra

Due drammatiche morti nel Fermano a cavallo tra domenica 23 e lunedì 24 giugno, con due uomini, uno sulla quarantina e uno sulla sessantina, sono deceduti, rispettivamente, sull’A-14 tra Porto Sant’Elpidio e Fermo, e a Capodarco di Fermo.

Da un cavalcavia autostradale ha messo fine alla sua vita il quarantenne: l’uomo, nel cuore della notte, ha fermato la sua auto lungo l’A-14, tra i caselli di Porto Sant’Elpidio e Fermo, si è sporto dal parapetto e si è lasciato cadere nel vuoto. Nulla è stato possibile fare per salvargli la vita: l’automobilista era già morto all’arrivo di 118 e Vigili del Fuoco.

Era cadavere anche il sessantenne trovato nella sua macchina, ferma lungo una strada nelle campagne di Capodarco di Fermo: la vettura con l’uomo a bordo è stata notata da dei passanti, che hanno allertato Carabinieri e Croce Azzurra, invano. Nell’auto sarebbero state rinvenute, accanto al corpo senza vita, alcune scatole di medicinali: gli inquirenti sospettano si possa trattare di un tragico gesto volontario.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!