FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Maltrattamenti in famiglia, lesioni, violenza sessuale e furto tra Pesaro e Fermo: arrestato

In manette un marocchino, trasferito dalla Polizia nel carcere fermano. Deve scontare 3 anni e 10 mesi

1.440 Letture
commenti
Arresto, manette

Nella mattinata del 02 febbraio, presso gli Uffici del Commissariato di Fermo, è stato tratto in arresto il cittadino marocchino R. M. di 53 anni, a carico della quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pesaro, dovendo l’uomo scontare una pena definitiva di anni 3 e mesi 10 di reclusione.

Il marocchino aveva infatti accumulato varie condanne presso i Tribunali di Fermo e Pesaro per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate, violenza sessuale e furto, sui quali avevano indagato il locale Commissariato di Pubblica Sicurezza e la Questura di Pesaro.

L’ultimo fatto delittuoso, consumato nella città di Pesaro nell’anno 2017, aveva portato così ad ulteriore condanna che veniva riunita a quelle in precedenza sospese dall’Autorità Giudiziaria, facendo scattare il cumulo pene avendo le medesime superato il limite di sospensione condizionale della pena e di fatto essendo divenute inappellabili.

Dopo le formalità di rito il cittadino marocchino è stato trasferito presso la Casa di Reclusione di Fermo per l’espiazione della condanna inflitta.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!