FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Due operai intossicati dal monossido di carbonio a Fermo, salvati in camera iperbarica

Trasportati d'urgenza al Murri, sono stati poi trasferiti a Fano

1.163 Letture
commenti
Ambulanza, soccorsi, 118

Si è dovuti ricorrere al trattamento in camera iperbarica, presso l’ospedale di Fano, per salvare due operai che, mercoledì 20 dicembre, sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio in un cantiere nelle vicinanze di Fermo.

I due uomini stavano svolgendo il loro lavoro, in un cantiere edile, nei pressi di un generatore a motore, da cui sarebbero partite le emissioni di monossido che gli operai hanno inalato, rimanendone intossicati. Rapidi i soccorsi, che hanno provveduto al trasporto presso l’ospedale Murri di Fermo, per poi procedere al trasferimento al centro iperbarico dell’ospedale di Fano.

Qui è stato eseguito il trattamento e le condizioni degli operai si sono andate ristabilendo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!