FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Colto in flagrante dopo una rapina, tenta una rocambolesca fuga a Lido Tre Archi di Fermo

Finisce in manette un 38enne marocchino, acciuffato dalla Polizia dopo essersi nascosto dentro un canale di scolo

2.109 Letture
commenti
Arresto, manette

Nelle prime ore della mattina di venerdì 9 giugno, il personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fermo ha tratto in arresto un trentottenne, cittadino marocchino, colto in flagranza di reato di rapina impropria a Lido Tre Archi di Fermo.

Prima di partire per un viaggio con i suoi famigliari, un capofamiglia è uscito di casa per fare benzina; rientrato a casa, l’uomo ha visto il malintenzionato mentre, incappucciato, stava uscendo da una porta finestra al piano terra, tenendo in mano la borsa di una sua congiunta.

Immediata la reazione del derubato, che si è lanciato all’inseguimento del ladro insieme a suo figlio, il quale è stato anche oggetto del lancio di sassi da parte del fuggitivo, che si è diretto verso la ferrovia, per poi infilarsi all’interno di un campeggio della frazione costiera di Fermo. Nel frattempo, una pattuglia di Polizia, di stanza a Lido Tre Archi, ha raggiunto il luogo del furto e, raggiunti padre e figlio, anche gli agenti si sono messi sulle tracce del marocchino.

Il fuggiasco, intanto, si era nascosto dentro un canale di scolo, nella speranza di farla franca, ma i poliziotti lo hanno scovato ben presto, bloccandolo e arrestandolo con l’accusa, come detto, di rapina impropria. Recuperata una parte della refurtiva: circa metà dei mille euro che si trovavano in borsa. Il resto del contenuto della stessa è andato perso nelle acque del canale: la proprietaria ha dovuto dire addio a telefono cellulare e alcuni oggetti di valore.

Nella giornata di lunedì 12 giugno, è stato poi convalidato l’arresto del 38enne, nei confronti del quale, alla luce anche di alcuni precedenti, si è deciso per la custodia cautelare in carcere a Fermo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!