FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Finiscono in manette i “Bonnie e Clyde” della provincia di Fermo

Individuata dalla Polizia una coppia che sarebbe responsabile di furti nel capoluogo a Porto Sant'Elpidio e Porto San Giorgio

1.808 Letture
commenti
Arresto, manette

Furti in abitazioni e in attività artigianali e commerciali, culminati con un colpo messo a segno quando in casa si trovavano madre e figlia, con la prima che è stata anche schiaffeggiata. E’ la scia di crimini che si era lasciata dietro una coppia fermana, di 37 anni lui, di 32 lei, che è finita in manette.

Per la Polizia del commissariato di Fermo erano diventati una sorta di “Bonnie e Clyde all’italiana”: un uomo e una donna che nel giro di poche settimane avevano colpito a ripetizione sul territorio, riuscendo finora a farla franca: a Porto San Giorgio in un negozio, a Porto Sant’Elpidio in un laboratorio artigianale e in una casa, a Fermo con le botte alla proprietaria di casa e il furto di un’auto e un fucile.

Ma gli agenti, con la collaborazione dei Carabinieri, sono riusciti a rintracciare i due, perquisendone la dimora e rinvenendo l’arma trafugata, oltre ad altra refurtiva e a dosi di cocaina ed eroina. Per i due arrestati, a cui è stata addebitata la responsabilità dei vari furti a loro riconducibili, si sono aperte le porte del carcere con le accuse di rapina impropria, furto aggravato e furto in abitazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!