FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Garante diritti su uccisione Emmanuel Chidi Namdi a Fermo: “Rafforzare impegno comune”

Attivato uno stretto contatto con l'Unar. Andrea Nobili interviene sul violento pestaggio. Antonio Mastrovincenzo a Capodarco l'8 luglio

2.210 Letture
commenti
Andrea Nobili

“Questa Autorità di garanzia intende esprimere la più profonda solidarietà alla moglie di Emmanuel Chidi Namdi ed a tutti coloro che si adoperano nel territorio per favorire l’integrazione e l’inclusione sociale”.

Il Garante dei diritti, Andrea Nobili, interviene sulla vicenda del giovane nigeriano morto a Fermo dopo un violento un pestaggio, annunciando che venerdì 8 luglio farà visita alla Comunità di Capodarco con il Presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, per incontrare alcune realtà del territorio e confermare la vicinanza delle istituzioni in questo particolare momento.

“Ricordando che la Regione Marche – sottolinea Nobili – si è sempre caratterizzata per un impegno significativo sul versante dell’accoglienza e delle politiche volte a favorire l’inclusione sociale, occorre sottolineare che anche la nostra realtà è attraversata da tensioni che richiedono grande attenzione. Questo sta a significare che dobbiamo rafforzare l’impegno comune e dialogare con le diverse realtà sociali per ribadire l’esigenza di garantire il rispetto dei principi universali di pacifica convivenza sociale”.

Condannando decisamente quanto accaduto, Nobili confida che “le autorità preposte possano arrivare nel più breve tempo possibile all’accertamento dei fatti ed all’individuazione dei responsabili, dimostrando che lo Stato sa rispondere con fermezza a episodi di intolleranza così gravi”.

Già dalla mattina del 7 luglio il Garante è in stretto contatto con l’Unar, l’ ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali operante presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, per l’attivazione di tutti gli interventi che si rendessero necessari.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!