FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Incolpa la madre dell’ex-fidanzata per la fine della loro relazione: ammonito

Protagonisti della vicenda un 30enne residente nel Maceratese e una famiglia di Porto San Giorgio

3.745 Letture
commenti
Stalking

Nella giornata di mercoledì 6 settembre il questore di Fermo, Luigi Di Clemente, ha emesso un ammonimento per atti persecutori nei confronti di un 30enne residente in provincia di Macerata.

Quest’ultimo, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, dopo la fine della relazione con la sua ex-compagna di Porto San Giorgio (dalla quale aveva peraltro avuto un figlio) aveva iniziato a importunare i familiari della donna, concentrandosi in particolare su sua madre, da lui ritenuta una delle cause principali alla base della rottura.

In diverse occasioni, infatti, lo stalker ha posteggiato la propria automobile nei pressi del negozio della signora, portando avanti per ore tali appostamenti. Nemmeno l’intervento della Polizia era valso in passato a farlo desistere.

Visti i comportamenti tenuti dal giovane, il questore ha disposto il suddetto provvedimento a suo carico: egli dovrà ora modificare il proprio atteggiamento verso la vittima delle sue persecuzioni; in caso contrario, andrà incontro a conseguenze ben più serie sul piano giuridico.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!