FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Giovedì 12 maggio incontro ad Amandola su “Socializzazione e social network”

L'appuntamento, in programma alle ore 18.30, fa parte della rassegna "Genitori non si nasce, si diventa"

Erika Belelli

Un tema molto attuale e delicato come “Socializzazione e social network” sarà affrontato nel nuovo appuntamento della rassegna “Genitori non si nasce, si diventa”, voluta e promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Adolfo Marinangeli e realizzata in collaborazione con Wega impresa sociale. Interverranno la psicologa e psicoterapeuta Erika Belelli esperta in dipendenze tecnologiche e il pedagogista Filippo Sabattini. Evento che si terrà giovedì 12 maggio alle 18.30 e potrà essere seguito sia in presenza nella sala consiliare del comune di Amandola che in streaming.

L’avvento del digitale ha comportato una vera e propria rivoluzione, poiché influenza anche profondamente la nostra vita off line ed in particolare il nostro modo di relazionarci all’altro e al mondo circostante. L’impatto è considerevole e coinvolge adulti, bambini ed adolescenti. Proprio questi ultimi vivono un bisogno fondamentale di socializzazione, che si realizza oggi anche attraverso gli smartphone e i social network, a tal punto che la realtà virtuale condiziona ormai l’evoluzione psicosociale dei ragazzi e delle ragazze.

Durante l’incontro si cercherà di capire in che modo relazioni “reali” e “virtuali” possono coesistere, cosa significa costruire legami sociali nell’era del web e quali competenze sono richieste ai genitori, “immigrati digitali”, per guidarli. La socializzazione digitale avviene infatti sempre di più in un momento in cui il cervello non è ancora completamente maturo. Quindi indicazioni fondamentali per i genitori e per chi vive a stretto contatto con i giovani, per tutti coloro che si occupano della loro educazione e formazione, nonché per gli stessi ragazzi. Analisi che porterà anche a capire come evitare il fenomeno sempre più diffuso della dipendenza da social, situazioni in cui c’è la tendenza ad essere totalmente immersi nella realtà virtuale, quasi come se il vero “essere” coincidesse in pratica, con l’essere on line.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!