FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Concorso primario Chirurgia di Fermo, tutti i dubbi su metodo selezione arrivano in Regione

La consigliera Jessica Marcozzi ha richiesto l'intervento del presidente Ceriscioli per valutare la correttezza delle operazioni

725 Letture
commenti
Sanità, ospedali, intervento chirurgico

Concorso di primario di Chirurgia dell’ospedale Murri di Fermo, quanti dubbi e interrogativi. La vicenda della selezione di direttore del reparto di Chirurgia del nosocomio fermano è finita, infatti, all’attenzione del Consiglio regionale con un’interrogazione del Capogruppo Fi Jessica Marcozzi che ha richiesto l’intervento, con accesso agli atti, del presidente Ceriscioli per valutare la correttezza delle operazioni concorsuali.

Sui requisiti e i punteggi assegnati ai candidati, infatti, in Consiglio sono emersi aspetti che lasciano spazio a più di un interrogativo. Il primario selezionato per l’Ospedale di Fermo aveva infatti concorso anche, guarda caso negli stessi giorni, per analogo incarico, a Macerata. Ebbene, a distanza di appena 20 giorni e 30 Km, il curriculum dello stesso medico veniva valutato solo 7,75 a Macerata, prima di raddoppiare nel punteggio a Fermo (15.32). Per di più a Macerata, la Commissione rilevava che “la casistica operatoria – del professionista – evidenzia l’esecuzione di un numero modesto di interventi, di bassa complessità”. Un giudizio eloquente che non merita certo commenti e sul quale riflettere in ragione della scelta operata a Fermo.

La consigliera Marcozzi ha chiesto delucidazioni, facendo anche appello alla professione di docente di matematica del presidente Ceriscioli, affinché si possa riuscire a trovare l’algoritmo che riesce a far coesistere questi sorprendenti numeri, anche perché individuati da due commissioni di tre persone che al loro interno avevano, guarda caso, una stessa persona. Riesce difficile immaginare che la stessa persona possa giudicare un aspirante primario chirurgo in due modi completamente diversi, per di più sulla base degli stessi documenti e negli stessi giorni.

Il presidente Ceriscioli non è riuscito a spiegare perché l’Azienda Sanitaria Regionale continua a spendere ingenti risorse pubbliche per il concorso, quando vi è una sentenza del Consiglio di Stato, con anche pronunciamento nel merito da parte del Presidente della Repubblica, che già nel 2001 aveva riconosciuto al professionista arrivato secondo allora, e in lizza anche quest’anno, come meritevole dello stesso incarico di primario all’Ospedale di Fermo. Neanche il provvedimento straordinario del Presidente della Repubblica, un unicum nella storia repubblicana, ha sortito alcun effetto. E così si è arrivati, oggi, ad una selezione con procedure e presupposti messi in discussione dalla Marcozzi che ha chiesto al Presidente Ceriscioli anche di procedere, nell’esercizio della sua funzione di vigilanza, alla nomina di ispettori esterni alla regione per verificare la regolarità della procedura concorsuale.

Nessuno vuole certo mettere in dubbio la posizione e le qualità professionali del professionista scelto ma desta più di qualche perplessità il percorso amministrativo e le scelte strategiche dell’azienda. Stesso dicasi sui flussi migratori degli utenti che continuano, proprio per la Chirurgia, a migrare da Fermo a Camerino. Basterebbe questo per stimolare, in chi amministra questa regione, un’adeguata valutazione di politica sanitaria. Ma di questo non vi è traccia.

Buon senso avrebbe imposto una valorizzazione del giudizio e della stima dei pazienti, prima ancora dei singoli curricula dei concorrenti. Ma anche questi sono alquanto eloquenti. Uno dei partecipanti al concorso per la direzione di Chirurgia di Fermo ha una storia professionale di indiscutibile rilievo, con migliaia di interventi quale primo operatore. Il professionista selezionato per il ruolo di primario a Fermo, invece, avrebbe al suo attivo pochissimi interventi come primo operatore.

da Jessica Marcozzi
Consigliera regionale FI

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!