FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Grande interesse a Fermo per il seminario “Fondi Europei 2014-2020 per professionisti”

Svolto un seminario di Confartigianato Imprese nel capoluogo

3.205 Letture
commenti
Convegno a Fermo su fondi europei per professionisti

Nei giorni scorsi, presso la Camera di Commercio di Fermo, si è svolto un importante seminario informativo organizzato da Confartigianato, dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Fermo e della Cooperativa Artigiana di Garanzia “M. Pierucci”, sulle opportunità, per i liberi professionisti, nell’accesso e nella gestione dei Fondi Comunitari messi a disposizione nella programmazione 2014 – 2020, con il patrocinio della CCIAA di Fermo.

Grande l’interesse ed ampia partecipazione da parte degli studi professionali ad un tema così innovativo, visto che, per la prima volta, l’Unione Europea ha inserito tra i beneficiari dei fondi anche i “professionisti”. Infatti le linee guida contenute nell’Action Plan for Entrepreneurship 2020 ed il Piano d’Azione a sostegno delle “libere professioni” hanno equiparato i professionisti alle PMI quali destinatari dei Fondi Comunitari: in tal modo lavoratori autonomi e professionisti potranno, a parità di ogni altra condizione e nel rispetto dei Fondi Strutturali e di Investimento, accedere alle risorse finanziarie messe a disposizione nell’ambito della Programmazione 2014 – 2020 senza alcuna discriminazione di sorta, potendo così essi usufruire direttamente di una serie di misure concernenti, ad esempio, l’accesso al credito, la semplificazione amministrativa, l’internazionalizzazione.

I lavori sono stati introdotti dal Presidente della CCIAA di Fermo Graziano Di Battista il quale, rimarcando l’importanza dei Contributi Europei alla crescita ed allo sviluppo sociale ed imprenditoriale del territorio, ha sottolineato positivamente questa “apertura” nei confronti degli studi professionali i quali sono, oggi più che mai, sempre più vicini alle imprese e pertanto, conoscendole a fondo, possono conoscerne le esigenze e le possibilità finanziarie rappresentando così, di concerto con il sistema economico e finanziario e con le associazioni di categoria, una guida competente ed attrezzata finalizzata alla crescita ed allo sviluppo. Sono seguiti i saluti del presidente dell’ordine dei Consulenti del Lavoro Bruno Del Gatto e del coordinatore della Confartigianato Paolo Tappatà.

Sono poi intervenuti quali relatori la dott.ssa Alessandra Marcozzi ed il dott. Giuliano Bartolomei, due tra i massimi esperti in materia, i quali hanno presentato e spiegato agli intervenuti l’importanza e la valenza, sia per le imprese che per il professionista, di questa innovativa legislazione. Ha infine chiuso i lavori la dott.ssa Maria Désirée Basili, responsabile “Area Mercato” della Cooperativa di Garanzia “M. Pierucci” la quale ha fatto rimarcare, tra l’altro, che su questo campo la “Pierucci” ha già da tempo riconosciuto il valore imprenditoriale della libera professione visto che già da due anni ha inserito, nel proprio statuto, la possibilità di prestare garanzia a quanti risultino iscritti ad un albo professionale. L’impegno di fattiva collaborazione con gli “studi professionali” da parte della Pierucci pertanto proseguirà convintamente a maggior ragione oggi che l’Unione Europea ne ha sancito la legittimità quali destinatari dei Fondi Comunitari 2014 – 2020.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!