FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Armati di pistola elettrica, tramortiscono e rapinano un benzinaio di Monte Urano

Rintracciata e arrestata dai carabinieri la coppia di malviventi

4.306 Letture
commenti
Arresto, manette

Hanno rapinato un distributore di benzina nella notte tra l’8 e il 9 maggio a Monte Urano, aggredendo e tramortendo con una pistola elettrica un dipendente 56enne della stazione di servizio.

I malviventi, protagonisti del colpo, sono un pregiudicato marocchino di 29 anni e la sua convivente italiana di 31 anni. I due sono scappati a bordo di un’auto rubata, dopo aver trafugato l’incasso del giorno, per un ammontare che si aggira sui mille euro.

Ma la fuga è durata poco: i Carabinieri hanno rapidamente rintracciato e arrestato la coppia di delinquenti, che ora si trovano a fare i conti con le accuse di rapina aggravata, lesioni personali, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e ricettazione: la refurtiva è stata recuperata dai militari Il benzinaio, colpito dalla scarica elettrica del taser, è stato medicato al pronto soccorso per le lesioni, non gravi, che ha riportato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!