FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Dipendenti Province e Città metropolitane in piazza a Roma contro la riforma “che non c’è”

Anche i lavoratori della Provincia di Fermo hanno preso parte al corteo per chiedere un tavolo di confronto sul riordino degli enti

2.373 Letture
commenti
Manifestazione sindacale CGIL CISL UIL a Roma

Grande prova di unità, una bella giornata di democrazia in difesa dei servizi pubblici, della dignità e professionalità di chi lavora al servizio delle proprie comunità, sabato 11 aprile alla manifestazione per la prima volta unitaria CGIL, CISL e UIL svoltasi a Roma in piazza SS Apostoli.

Le lavoratrici e i lavoratori di Province e Città metropolitane di tutta Italia, ovviamente rappresentanti anche della Provincia di Fermo, non si rassegnano alla riforma che non c’è.

Evidenziata da tutti la necessità di rilanciare la mobilitazione di tutti i lavoratori chiedendo l’apertura immediata di un tavolo per governare il riordino, ammesso che di riordino si tratti.

“Il Governo e le Regioni non hanno scuse: non possono più mettere la testa sotto la sabbia. Hanno fallito. Dopo 5 anni di interventi spot la riforma è nel caos. Senza un percorso partecipato che tenga insieme occupazione, qualità dei servizi e riconoscimento delle professionalità dei lavoratori la nostra mobilitazione tornerà a crescere, nei posti di lavoro e tra i dipendenti, ma soprattutto tra i cittadini e nelle piazze del Paese, per spiegare quale disastro si stia mettendo in atto.

Il coordinatore della RSU della Provincia di Fermo 
Umberto Maria Perosino

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!