FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Concorso “Postacchini”, per la XXVI edizione arriverà a Fermo la carica dei 137 violini

Al Teatro dell'Aquila dal 18 al 25 maggio. La novità: nasce il 1° concorso Internazionale di Liuteria "Postacchini - Riccucci"

Ekaterina Plekhanova

Presto al via la XXVI edizione del Concorso Violinistico Internazionale “Andrea Postacchini” di Fermo che, guidato come ogni anno dall’Associazione Antiqua Marca Firmana ideatrice e organizzatrice della competizione, si conferma ancora una volta una delle più prestigiose kermesse al mondo per il mondo del violino.

Anche quest’anno infatti sono ben oltre il centinaio, per l’esattezza ben 137, i violinisti che da tutto il mondo raggiungeranno Fermo, sostandovi dal 18 al 25 maggio, per poter incrociare gli archetti sul palco del Teatro dell’Aquila e poter ambire a fregiarsi di questo prestigioso riconoscimento.

Tra di essi anche Ekaterina Plekhanova dalla Russia, la più piccola in gara che quest’anno deve ancora compire 8 anni. Ad esaminare i violinisti in gara la giuria presieduta dal M° francese Silvia Marcovici, arduo compito che lo scorso anno è stato affidato al M° statunitense Renée Leah Jolles. Proprio di qualche giorno fa la lettera che la celebre violinista ha inviato agli organizzatori.

“Raramente ho avuto il piacere di far parte di una giuria che era così preoccupata del benessere e della crescita musicale di tutti i concorrenti, – scrive la Jolles – e che ascoltava ogni interprete con rispetto e gioia. La sensazione di sostegno che attraversa questa competizione è evidente a tutti i livelli, dai Fondatori e Amministrazione, la Città e i Giudici. Auguro al Concorso Postacchini molti altri anni di continuo successo”.

Parole importanti che riconoscono grande pregio al concorso fermano e che cementificano, semmai dovesse essercene ancora bisogno, la grande valenza internazionale universalmente riconosciuta della competizione.

Novità di questa edizione è l’istituzione del 1° Concorso Internazionale di Liuteria “Postacchini – Riccucci” realizzato dal Centro Culturale Antiqua Marca Firmana con la partecipazione del Comune di Fermo, del Comune di San Ginesio, del C. P. Club per l’UNESCO di Cremona e Enti Privati del fermano.

Presso le Piccole Cisterne Romane, il concorso ha l’obiettivo di promuovere e migliorare la costruzione di strumenti ad arco di fattura artigianale attraverso il confronto degli strumenti musicali in concorso e il riconoscimento di premi per quegli strumenti che risulteranno esprimere il più alto grado di pregevolezza costruttiva ed acustica. Tre le macro categorie in gara, quella dei professionisti, quella dei non professionisti entrambe con la possibilità di concorrere nelle due sottocategorie degli strumenti moderni e degli strumenti antichizzati, e la terza macro categoria afferente ai gruppi di strumenti (violino, viola, violoncello e contrabbasso).

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni