FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Otto dipinti antichi trovati dai Carabinieri a Lapedona. Se ne cerca l’origine

Tele databili tra '600 e '700, riconducibili alla scuola marchigiana

920 Letture
commenti
auto dei Carabinieri, gazzella, 112

I carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale (Tpc) di Ancona, in collaborazione con i colleghi della stazione di Monterubbiano e durante un’indagine condotta dalla Procura di Fermo, hanno rinvenuto otto antiche tele che ritraggono soggetti religiosi in un’abitazione di Lapedona.

I dipinti erano in possesso di un uomo di Lapedona, che li ha consegnati ai Carabinieri dopo averle a sua volte ritrovate nella cantina appartenuta al padre, da tempo deceduto.

E’ plausibile che le tele provengano da chiese del territorio del sud delle Marche, in particolare dal Fermano o dell’Ascolano, oppure che possano essere stati acquistati in qualche mercatino antiquario. I Carabinieri non possono neppure escludere che le opere siano state rubate, sebbene non risultino tra i pezzi trafugati e censiti nella banca dati del Tpc. 

Dagli esami effettuati sulle tele, si è stabilito che i dipinti sono databili tra 1600 e 1700 e sono riconducibili a pittori della scuola marchigiana.

Chi può fornire informazioni può contattare i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Ancona al numero 071/201322.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!