FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Baratto amministrativo: Fermo in diretta nazionale su Rai Due

Intervistato il Sindaco Paolo Calcinaro da Tg2 Italia

Paolo Calcinaro intervistato da Tg2 Italia

Fermo in diretta nazionale su Rai Due. Il Sindaco Paolo Calcinaro è stato ospite martedì 19 febbraio, collegato dalla Sede Municipale, della trasmissione Tg2 Italia condotto da Marzia Roncacci dalle ore 10.00 alle 11.

La trasmissione ha voluto intervistare il primo cittadino sulla buona pratica del baratto amministrativo che il Comune di Fermo attua dal 2017 con progettualità previste dal bando che ogni anno viene emesso, sulla base di un regolamento comunale che disciplina questo strumento, votato dal Consiglio Comunale nel 2016.

“La dimensione della nostra città ci aiuta in questo senso – ha detto il Sindaco – per un capoluogo di provincia con quasi 38 mila abitanti è stato facile entrare in questo strumento che va nella logica di collaborazione fra Comune e cittadini e che è stata applicata in città dopo la proposta del consigliere comunale Stefano Paci. Il baratto proseguirà – ha continuato il Sindaco – perché crea un rapporto virtuoso fra pubblica amministrazione e cittadini, anche in difficoltà, offre un’alternativa partecipata, di solidarietà comunitaria, uno strumento valido, virtuoso e recepito dalla cittadinanza”.

Nel corso dell’intervista è andato in onda un servizio in cui sono state mostrate le realizzazioni di decoro urbano di due cittadini che hanno partecipato al bando, realizzando opere di pubblica utilità come due murales rispettivamente al Centro Montessori nel 2017 (realizzato da Ionela Aleonte, all’interno del quale sono impresse anche le parole dell’insegnante fermano Marco Moschini) e nel sottopassaggio in zona San Francesco nel 2018 (pittura murale di 40 metri lineari per due metri di altezza realizzata da Paolo Bazzani). Del baratto amministrativo applicato a Fermo si è occupato qualche settimana fa anche il Venerdì di Repubblica.

Il baratto amministrativo è uno strumento introdotto dal decreto Sblocca Italia, che dà la possibilità ai cittadini in difficoltà di poter saldare i propri debiti con il Comune circa le imposte (Imu e Tari) e alcuni servizi (trasporto scolastici, nido e lampade votive), mettendosi a disposizione del Comune stesso per eseguire lavori utili alla collettività. Con regolamento, approvato dal Consiglio Comunale nel settembre 2016, sono stati definiti i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi di riqualifica del territorio, proposti da singoli cittadini, cittadini associati o associazioni, interventi che possono riguardare la pulizia, la manutenzione di aree verdi, interventi di decoro urbano, con finalità di interesse generale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!