FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Cadavere di Lido Tre Archi di Fermo: l’autopsia ha escluso l’omicidio

Continuano le indagini dei Carabinieri sulla morte del 39enne ucraino. Si attende l'esito degli esami tossicologici

265 Letture
commenti
Carabinieri, 112, gazella, forze dell'ordine

E’ stata eseguita il 6 novembre l’autopsia sul corpo del 39enne ucraino rinvenuto sabato 3 novembre sotto il ponte che collega Lido Tre Archi di Fermo con il territorio di Porto Sant’Elpidio.

L’ispezione autoptica ha escluso la morte violenta per l’uomo, che non sarebbe dunque stato vittima di un omicidio e la cui ferita riscontrata al viso è da ricondurre a una caduta. Stabilito anche il momento del decesso: l’ucraino è morto nella giornata di venerdì 2 novembre.

Restano a questo punto da attendere gli esiti degli esami tossicologici, che dovrebbero confermare o smentire la morte per overdose, pista che i Carabinieri seguono con convinzione. I militari stanno anche proseguendo nelle indagini, esaminando le immagini videoregistrate dalle telecamere di sorveglianza della zona: sono infatti diversi gli apparati che monitorano i luoghi attigui a quello in cui era riverso il cadavere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!