FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Terremoto, sabato 6 ottobre ad Amandola si presenta progetto per sostegno aziende

Brignone (Possibile): "Da qui segnale importante per ricostruzione". Presenti anche Marinangeli, Civati, Cavazzoni, Catorci

Beatrice Brignone

Un progetto per dare un segnale al territorio colpito dal terremoto: un finanziamento di Possibile, attraverso i fondi del 2 per mille, per dare un sostegno concreto alle aziende.

Sabato 6 ottobre ad Amandola, nelle Marche, a partire dalle ore 15 la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, illustrerà, insieme agli altri protagonisti, l’iniziativa che prevede la promozione di prodotti di eccellenza del territorio, grazie anche a un protocollo di intesa stipulato tra aziende del territorio colpite dal sisma e l’Università di Camerino.

“Da Amandola – spiega Brignone – vogliamo lanciare un segnale importante. La ricostruzione non è solo fisica, ma anche sociale ed economica. Per questo sosteniamo la rete di aziende locali, duramente provate dalla situazione: diffonderemo un elenco di queste aziende per promuovere l’acquisto diretto dei loro prodotti, a singoli o a chi fa parte di reti di gruppi di acquisto, per permettere a chiunque di fare la propria parte per sostenere queste aziende nell’allargare la distribuzione”.

Sabato 6 ottobre, presso la sala ex Collegiata, ad Amandola, insieme al sindaco Adolfo Marinangeli, Pippo Civati, fondatore di Possibile, Beatrice Brignone, attuale segretaria nazionale, Lucio Cavazzoni, già presidente di Alce Nero e Mielizia e il Professore Andrea Catorci della Università di Camerino dialogheranno con le aziende e i cittadini che vorranno intervenire per capire quali sono le azioni concrete da mettere in atto per aiutare fattivamente le zone colpite dal sisma

“Non smetteremo di sostenere le zone colpite dal sisma. Lo abbiamo detto due anni fa e abbiamo continuato a farlo. Domani con noi ci saranno le storie di chi prova a rialzarsi, finanziaremo un progetto a sostegno delle imprese locali e faremo conoscere queste meravigliose terre ferite e orgogliose”, ha commentato la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, presentando la giornata.

Alla presentazione del progetto parteciperà anche Lucio Cavazzoni, già presidente di Mielizia e Alce Nero, per ragionare insieme sulle potenzialità di un’agricoltura sostenibile e di qualità e di una politica che torni a essere credibile e presente nei luoghi di sofferenza, anche dopo che i riflettori si sono spenti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!