FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Trovata morta in casa, legata sul letto, a Montegiorgio: un arresto a Porto Sant’Elpidio

Svolta nelle indagini sul decesso di Maria Biancucci. Decisive le tracce di DNA, si cercano altri complici

1.396 Letture
commenti
Arresto, manette

Un uomo originario di Fermo, ma residente da tempo a Porto Sant’Elpidio, è finito in manette, ad opera dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Ascoli Piceno perchè ritenuto responsabile della morte di Maria Biancucci, 79enne trovata morta in casa, legata al letto, ad Alteta di Montegiorgio l’11 marzo 2018.

Le indagini sul decesso dell’anziana, immediatamente avviate dopo la terribile scoperta fatta dal figlio della vittima, giungono quindi ad una svolta: sotto le unghie della donna sarebbero state individuate tracce biologiche che, attraverso l’esame del DNA, hanno portato gli inquirenti all’identificazione dell’uomo di Porto Sant’Elpidio.

La vettura dell’arrestato sarebbe anche stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza del territorio di Montegiorgio nei dintorni dell’abitazione della vittima negli orari prossimi a quella che, fin da subito, è sembrata agli inquirenti una rapina dal tragico epilogo.

Maria Biancucci fu infatti trovata legata al letto, già cadavere, mentre il resto della casa era stato messo a soqquadro. All’appello mancava una somma di denaro attorno ai 300 euro e due carte di credito. Le indagini proseguono a caccia di eventuali complici dell’uomo arrestato dato che, a quanto si apprende, le sue non sarebbero le uniche tracce biologiche individuate.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!