FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Aggiudicati i lavori per la scogliera radente di Marina Palmense di Fermo

Opera necessaria per rafforzare la difesa del litorale fermano

Marina Palmense di Fermo

Aggiudicati i lavori della scogliera radente che verrà realizzata nel tratto di costa ubicato in località Marina Palmense – litorale sud (fra la strada ed il mare).

Un’opera necessaria per rafforzare la difesa del litorale fermano, in particolare nel tratto a sud del Fosso Stella di Marina Palmense, in prosecuzione alla scogliera già esistente.

“Un intervento importante e atteso, a difesa e a protezione dell’arenile – ha detto il Sindaco Paolo Calcinarocon il prezioso sostegno di Edison con cui lo scorso anno venne firmato un accordo di partenariato pubblico-privato, un nuovo importante tassello nel percorso che si è avviato per dare un degno assetto turistico a Marina Palmense”.

“Questa scogliera vuole risolvere in modo definitivo la problematica relativa all’erosione costiera nel tratto a sud “del fosso Stella “ – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Lucianiche è stata evidenziata dalla stessa società Edison, dai campeggiatori, dai residenti, dai titolari di concessioni demaniali, a beneficio dell’ambiente e della salvaguardia del paesaggio”.

“Con questo intervento si metterà in sicurezza la fascia di mobilità dell’arenile che costeggia il mare per garantire la percorribilità, inoltre come noto a breve partiranno anche gli interventi per realizzare la strada che costeggia la ferrovia – ha dichiarato l’assessore alla viabilità Mauro Torresiin attesa e con l’auspicio dell’esito del bando sul ponte ciclopedonale sul fiume Ete fra i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio: in questo modo la strada lungomare rimarrà ciclabile e pedonale. Come Amministrazione ci stiamo muovendo verso tutte quelle azioni che favoriscono la mobilità ed il turismo sostenibile in cui abbiamo sempre creduto e crediamo”.

I lavori della scogliera partiranno subito dopo le festività pasquali e si aggiungono a quelli per la nuova strada parallela alla ferrovia ai quali a breve si darà avvio (come si ricorderà quest’ultimo sarà un asse viario lungo circa 1 chilometro, a due corsie, con opere di protezione, una recinzione al margine della ferrovia e gli attraversamenti per i tre fossi presenti).

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!