FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Pallavolo: cade anche in casa la M&G Videx Grottazzolina, battuta 1-3 da Tuscania

Tegola per i grottesi anche sul piano fisico: infortunio di Richards

397 Letture
commenti
M&G Videx Grottazzolina sconfitta

Nell’anticipo della seconda giornata della Pool A arriva una nuova sconfitta per la M&G Videx Grottazzolina, che cede il passo a Tuscania con il punteggio di 1-3. Come la settimana scorsa contro Bergamo, i grottesi tengono testa agli avversari con costanza e impegno nei primi due parziali, portano a casa il terzo e soccombono nel quarto sotto i colpi di Mochalski e Shavrak.

In una stagione sicuramente poco fortunata dal punto di vista degli infortuni, arriva un’altra tegola in casa Videx, con coach Ortenzi costretto a fare di nuovo a meno di una delle sue pedine, nello specifico dell’australiano Richards, out per un problema alla caviglia. La formazione è quindi ancora una volta (come spesso accaduto in questa stagione) rimaneggiata: la diagonale palleggiatore-opposto è composta dal duo Cecato-Morelli, in banda i giovani Vecchi e de Fabritiis, al centro Salgado e capitan Fiori, liberi Jacopo Brandi e Calistri. Nell’altra metà campo, il palleggiatore Pedron è opposto a Mochalski, gli schiacciatori sono Cernic e Shavrak, i centrali Piscopo e Festi, il libero Bonami.

Avvio in equilibrio nel primo parziale del match, con le due squadre pronte a dare battaglia, esattamente come i propri tifosi sugli spalti. Sorpassi e controsorpassi caratterizzano le fasi iniziali, fino al break firmato da Mochalski, che con due punti consecutivi porta i suoi sul +3 (8-11). De Fabritiis accorcia subito le distanze a muro (10-11), poi tocca a Morelli trovare la parità a quota 12 direttamente dai 9 metri. Tuscania tenta di scappare, ma la Videx impatta e sorpassa per due volte con Vecchi (dal 14-16 al 17-16 prima e dal 17-19 al 20-19). E’ però Tuscania a conquistare la prima palla set sul 22-24, capitalizzata alla prima occasione col muro a tre su de Fabritiis. 22-25 e 0-1 per gli ospiti.

Il testa a testa procede in apertura di secondo parziale, fino al break ospite che arriva nuovamente sull’8-11, complice un momento di confusione nella metà campo grottese. Il -1 Videx arriva grazie all’errore in attacco ospite (12-13), così come la parità a quota 16. La potenza di Morelli al servizio propizia il vantaggio dei locali sul 19-18, ma Cernic sbarra la strada proprio all’opposto dei grottesi per il controsorpasso (19-20). E’ ancora un muro, stavolta di Festi a spingere i laziali sul +2 (21-23), Vecchi si conferma però l’uomo dei ‘recuperi’, trovando il diagonale vincente che vale il 23 pari. Shavrak firma il set point, Mochalski annulla servendo in rete e Morelli dà spettacolo regalando ai suoi la prima palla set (25-24). Alla fine il guizzo vincente è ancora di Tuscania, che con Shavrak piazza il break decisivo e chiude il set 25-27.

Nel terzo parziale, parte forte la Videx portandosi a condurre 9-5 e costringendo coach Montagnani a spendere il primo discrezionale del set. Shavrak dimezza il distacco sull’11-9 in attacco e firma il -1 chiudendo il mezzo ace di Cernic subito dopo (11-10); dall’altra parte della rete la scena si ripete con de Fabritiis che chiude in tap-in l’ottima battuta di Morelli, riportando i suoi a +3 (15-12). Tuscania si riavvicina, ma la Videx respinge l’attacco allungando 20-16 con il muro vincente di Fiori. Salgado dal centro firma il set point e Morelli capitalizza alla prima occasione: 25-21 Videx, e match riaperto.

Situazione invertita nel quarto set, con Tuscania che scatta sul 3-7. Neanche il time-out riesce ad arrestare la marcia dei laziali, che allungano 3-9 prima che Fiori accorci le distanze con un primo tempo e un ace nell’incrocio delle righe (5-9). Ortenzi inserisce Brandi per de Fabritiis per cambiare l’inerzia del gioco, ma i risultati non sono quelli sperati e Festi può firmare l’8-16 dal centro. Cecato tenta di tenere a galla i suoi con il servizio vincente del 10-16, ma Tuscania non si lascia intimidire e raggiunge il massimo vantaggio sul 13-21. Il parziale termina 16-25, la Videx ancora una volta rimane a bocca asciutta ed è costretta a recriminare, non tanto sull’ultimo parziale, quanto sui primi due, nei quali con un po’ di cattiveria agonistica in più si sarebbero raggiunti ben altri risultati.

Tabellino

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: 1-3

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 13, Fiori 7, Morelli 22, De Fabritiis 10, Salgado 10, Cecato 2, Brandi J. (L1), Calistri (L2) 56%, Minnoni, Brandi N.. N.e.: Richards, Pison, Gaspari, Romagnoli. All1: Ortenzi – All2: Cruciani

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Mochalski 21, Cernic 11, Festi 10, Pedron 1, Shavrak 24, Piscopo 10, Bonami (L) 68%, Buzzelli 3, Sorgente, Calonico, Crò. N.e.: Della Rosa, Sartori, Ragoni, Gentilini, Seveglievich. All1 All1: Montagnani – All2: Martilotti

Arbitri: Zingaro – Feriozzi

Parziali: 22-25 (28′), 25-27 (30′), 25-21 (28′), 16-25 (23′)

Note: Videx bs 13, ace 5, muri 4, ricezione 58% (prf 38%), attacco 49%, errori 18. Tuscania bs 16, ace 6, muri 14, ricezione 76% (prf 55%), attacco 50%, errori 24.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!