FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Inseguimento a Fermo: presi 19enne di Civitanova Marche e 20enne di Montegranaro

I due non si sono fermati all'alt dei Carabinieri. Viaggiavano su un'auto rubata e avevano attrezzi da scasso: denunciati

988 Letture
commenti
carabinieri.notte

Durante la nottata tra il 19 e il 20 aprile, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Fermo, hanno notato un’auto che si aggirava in maniera sospetta nelle vicinanze di alcune attività commerciali del territorio comunale ed hanno deciso di procedere a un controllo intimando l’alt.

L’auto sospetta, proveniente da Porto San Giorgio, ha però reagito con una manovra improvvisa ed è fuggita in direzione di Lido Tre Archi di Fermo. La pattuglia del Radiomobile, dopo aver invertito il senso di marcia, ha ingaggiato con l’auto in fuga un breve e rocambolesco inseguimento, conclusosi con l’auto in fuga fermata contro una siepe e i due occupanti fuggiti a piedi, cercando di nascondersi tra gli arbusti di un campo attiguo, ma gli uomini dell’Arma sono stati più rapidi di loro e li hanno subito acciuffati.

L’auto, una Fiat Punto, è risultata essere stata appena rubata a Fermo. Dopo aver sottoposto i due individui a perquisizione, i militari hanno rinvenuto tre passamontagna, altrettanti cacciaviti, due paia di guanti, tre piedi di porco e un punteruolo: un vero e proprio kit per scassinare porte e infissi di negozi e proprietà private.

I due soggetti, un 19enne italiano, pregiudicato di Civitanova Marche, e un disoccupato e pregiudicato marocchino, 20enne di Montegranaro, sono stati condotti in Caserma dai Carabinieri per accertamenti e denunciati alla Procura della Repubblica di Fermo per ricettazione in concorso e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Le indagini dei militari proseguiranno per accertare altri furti eventualmente commessi dai due individui in precedenza e per scoprire l’identità di eventuali altri complici.

Si è così chiusa una nottata con nessun furto sul territorio, frutto anche del potenziamento straordinario dei servizi di pattugliamento in orario notturno, predisposto dalla Compagnia dei Carabinieri di Fermo, per prevenire e reprimere i reati predatori e contro il patrimonio nei Comuni del litorale fermano, che proseguiranno per garantire sicurezza e tranquillità ai cittadini.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!