FermoNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

A Porto Sant’Elpidio e Fermo due donne aggredite e ferite da uomini in preda all’ira

Nella giornata internazionale contro la violenza di genere emergono pessimi episodi, che fanno pensare come ci sia ancora da lavorare

2.270 Letture
commenti
Stalking, violenza sulle donne

La giornata del 25 novembre, in cui sono innumerevoli le iniziative promosse in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, vede invece emergere addirittura due episodi, a Porto Sant’Elpidio e Fermo, che parlano del ferimento di donne ad opera di uomini che le hanno aggredite.

A Porto Sant’Elpidio un albanese ha preso a calci e pugni la ex moglie, una 34enne sua connazionale, mentre si recava a fare spesa con le loro due bambine: una violenza inaudita e incontenibile quella dell’uomo, che non si è fatto remore di prendere a botte la donna di fronte alle figlie, procurandole lesioni e contusioni su tutto il corpo, facendole anche perdere i sensi.

Anche quando l’ambulanza stava caricando la giovane sulla barella, il violento ex coniuge ha tentato di continuare a picchiarla selvaggiamente: solo i Carabinieri sono riusciti a bloccare il 34enne.

A Fermo, invece, la donna rimasta ferita è una 58enne, madre della titolare di un bar, al cui interno si è scatenata la furia di un altro ragazzo di 25 anni, pure lui albanese. Lo straniero, pare dopo un litigio con la sua ragazza, è stato preso da un incredibile scatto di rabbia, che lo ha portato a spaccare una fila di videoslot all’interno dell’esercizio.

La donna ha cercato di calmarlo, ma lui per tutta risposta l’ha strattonata e fatta cadere a terra, procurandole contusioni ed ematomi. Il 25enne è stato denunciato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Fermo Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!